news

Musica

Teatro

Stampa

Anteprime - 20 Febbraio 2015

Scritto da Claudio. Postato in Uncategorised.


logo spazio new1-1 anteprime


L’Associazione Culturale “B-Side” organizza la I° Edizione di
“ANTEPRIME” Rassegna di Teatro e Danza


L’Associazione Culturale “B-Side” organizza la I° Edizione di “ANTEPRIME”, Rassegna di Teatro e Danza che avrà luogo nella Stagione 2014 – 2015 presso Spazio Luce, Viale Monza 91 Milano. La rassegna è dedicata ai "processi creativi" ed ha l'obiettivo di dare visibilità alla produzione artistica italiana e straniera di singoli o compagnie creando momenti di confronto. Il bando rimarrà sempre aperto e in ogni momento sarà possibile inviare la propria candidatura. Per ogni appuntamento è prevista la possibilità di far nascere residenze di collaborazione e scambio fra i partecipanti. Al termine di ogni presentazione ci sarà un breve spazio di confronto e scambio sul lavoro presentato. L’ingresso è a offerta libera e con prenotazione obbligatoria scrivendo alla mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

IL PROGETTO E’ AUTOFINANZIATO: Spazio Luce promuove l’arte, la cultura e le occasioni di incontro. Spazio Luce è luce per l’Arte e per le Persone.

Lavorare con l'autonomia e la preservazione di ciò che c'è permette di rendere l'indipendenza dal risultato un valore. Dare valore a ciò che esiste e ciò che c'è non dipende dalla quantità bensì dall'amore di chi partecipa. Nient'altro che verità, tale e quale quella che anima il processo creativo.

Per il 2° appuntamento venerdì 20 febbraio 2015 gli ospiti selezionati sono 3 e si alterneranno nelle presentazioni secondo questo programma:

ore 20.00 “Apertura” : degustazione vini "La Vigna" e dolci Sorelle Pasticci" – ZOWA DJSET
ore 20.30 “Annalisa Esposito” - Hija de la Revolutión. Frida e il suo doppio – intervallo ZOWA DJSET
ore 21.10 ”Pablo Cappelato"- Game of Words 1 X 2 – intervallo ZOWA DJSET
ore 21.50 “Underware Theatre” – A Human Race – (durata 20 min)
CHIUSURA –
ZOWA DJSET


                                                                              ***

ore 20.30 “Annalisa Esposito"
 - Hija de la Revolutión. Frida e il suo doppio 

“Annalisa Esposito"
Performer Creativae e Viaggiatrice curiosa, attraverso le vie del linguaggi come Attrice, Poetessa, Cantante e Danzatrice si racconta attraverso l'arte, facendo del teatro il suo stile di vita, respiro del sé e gioco con l'altro, in osservazione costante per entrare nelle cose e riprodurle dando nuove visioni della realtà, un punto di vista da fuori a dentro e da dentro a fuori vestito di leggerezza.

Senza titolo2         




 Hija de la Revolución! Frida e il suo DoppioÈ vero ciò che crediamo lo sia - Un’attrice messicana, Frida Kahlo, partecipa al provino dello spettacolo teatrale intitolato: “Hija de la Revolución!”. Il gioco dell’attore e il suo doppio, la ricerca di una verità in cui credere e la scelta di una maschera da portare in società. “poco importa dove sia finita ora la verità”

 





*************************************************************

ore 21.10 “Pablo Cappellato” - Game of Words 1 X 2

“Pablo Cappellato”

A Pablo piace molto divertirsi, che si tratti di doppiare, scrivere, recitare o anche guardare un bel film. La capacità di trasformare e traformarsi.

cappellato Game of Words 1 x 2

L’anomalia? Una Web Serie con mille categorie su cui giocare! Prendersi in giro al tempo del… 2.0!!



*************************************************************

ore 21.50 “Underwear Theatre”
A Human Race - Giulio Cesare, Bruto e Vercingetorige - volume terzo 


UnderWeare Theatre 
Filippo Frittelli e Daniele Panini, un attore-danzatore ed un attore di parola, un incontro di stili e linguaggi. In queste vesti incontriamo UnderWear Theatre, una collaborazione in cui alla radice del progetto si pone l’incontro umano e sviluppo creativo dell’idea avviene attraverso lo scambio di “un sentire comune”, in cui l’artigiano con la passione verso la “fisicità” ed il ritmo cesella l’immagine di questo incontro.

 frittelli    

A human race Giulio Cesare, Bruto e Vercingetorige volume III

“Alla fine diventerai quello che tutti pensano tu sia” paura e desiderio di rivalsa, condizioni che conducono a gesti estremi, una didascalia emotiva della scalata verso la meta, una riflessione sull'ambizione: l'esistenza, l’affermazione come una lotta alla fragilità, l'affermazione come vittoria nei confronti di tutti, in uno spazio di sincerità, in cui la storia si dilata al di là del tempo.






bimbi

Danza